Il Ministro cura la prefazione al catalogo della mostra “Da una vita all’altra” al Museo Leone di Vercelli.

27 agosto 2021

E’ in corso fino al 31 ottobre al Museo Leone di Vercelli la mostra “Da una vita all’altra. I fratelli Garrone: eredità di affetti e di ideali dal fronte alla Grande Guerra”. La prefazione del catalogo è stata curata dal Ministro per le Politiche Giovanili, on. Fabiana Dadone.

La mostra è stata realizzata con il contributo della Struttura di missione tramite una convenzione con la Fondazione Istituto di Belle Arti e Museo Leone Vercelli, nell’ambito del programma relativo alle commemorazioni per il Centenario della Prima Guerra Mondiale.

“La ricchezza dell’epistolario dei fratelli Garrone, oltre che nella profonda testimonianza per tutte le generazioni di due vite esemplari dedite all’amore per la patria ed al senso di giustizia, risiede nella modernità dei suoi protagonisti, manifesta nel loro bisogno di condividere con le persone care, raccontare, rassicurare, catturare attraverso gli scatti fotografici una quotidianità fatta di guerra ma soprattutto di passione, impegno civile e affetto verso la famiglia e gli amici.

Un bisogno di comunicare che soprattutto i giovani sentiranno loro vicino e familiare e che permetterà loro di comprendere appieno non solo il valore ma la grande umanità di Eugenio e Giuseppe.

Le generazioni future, specie in un momento storico di grande difficoltà ed incertezza come questo, hanno bisogno di storie i cui protagonisti non siano visti come eroi le cui gesta straordinarie siano impossibili da replicare, ma rappresentino dei punti di riferimento, esempi reali di persone come i fratelli Garrone che con fiducia e coraggio hanno fatto delle scelte e vissuto in modo tale da rappresentare “la meglio gioventù” in un periodo di orrori e tragedie come quello della Grande Guerra.

A noi il compito di continuare a tramandare storie come queste, ai giovani quello di coglierne l’importanza e servirsene per la costruzione del loro futuro.”

Anniversari nazionali , Prima Guerra Mondiale
Torna all'inizio del contenuto