Avanzamento lavori/2 - Sacrario militare di Cima Grappa

18 gennaio 2021

Il restauro del Sacrario Militare di cima Grappa costituisce uno degli altri principali interventi previsti nel programma commemorativo di Governo.

Anche all’interno di tale Sacrario è prevista la realizzazione di un museo multimediale sugli accadimenti della prima guerra mondiale, con particolare riferimento alle vicende del luogo.

Nell'ambito del restauro del sacrario è stata inserita anche la ex base NATO la cui demolizione contribuisce alla candidatura del sito a Riserva di Biosfera nell'ambito del programma UNESCO "Uomo e Biosfera".

A tal proposito, lo scorso 23 dicembre 2020, è stato sottoscritto l'accordo procedementale tra il Commissariato Generale per le Onoranze ai Caduti e la Struttura di missione per gli anniversari di interesse nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri per la demolizione della ex base NATO, degli edifici annessi e del traliccio presso il Sacrario Militare di Cima Grappa.

Relativamente al livello di progettazione definitivo, si rappresenta che ad esito della conferenza dei servizi per l’acquisizione dei pareri sul progetto definitivo (giusta nota di convocazione in data 9.4.2020) tenutasi in modalità telematica il 27.5.2020, avendo acquisito i favorevoli pronunciamenti degli enti competenti (verbale di conferenza acquisito il 25 agosto 2020), in data 20.10.2020, è stata determinata la raggiunta intesa sul progetto definitivo di che trattasi. Nel corso della riunione, pur esprimendo parere positivo, i rappresentanti del Ministero della Difesa e della Soprintendenza hanno richiesto l’adeguamento di alcuni limitati aspetti di dettaglio.

A seguito dell’aggiornamento nel senso richiesto degli elaborati (12 novembre e 7 dicembre 2020) il RUP ha provveduto alla validazione del progetto (10.12.2020).

[Negli allegati fotografici è possibile visualizzare lo stato ante operam e in corso d'opera]

Cima Grappa
Torna all'inizio del contenuto